Inviare file EXE come allegati di posta elettronica

Salve a tutti,

spesso è comodo poter inviare dei programmi eseguibili utilizzando la posta elettronica. Il problema è che spesso il servizio di posta non accetta come allegato un file eseguibile, con estensione EXE, perché viene interpretato come possibile virus. A volte a poco vale la modifica temporanea dell’estensione in quanto vi è un’intestazione all’interno del file che lo identifica come eseguibile.

Per trasferire ugualmente il file è necessario creare un archivio RAR, ad esempio con il programma WinRar, criptando il contenuto ed il nome del file.

A volte nemmeno quest’operazione consente di inviare il file in quanto alcuni gestori di posta impediscono ai file criptati di essere trasmessi.

Comunque se volete tentare lo stesso le operazioni da eseguire sono le seguenti

  • Installare WinRar
  • Selezionare il file da criptare con il tasto destro del mouse e scegliere: Aggiungi ad un archivio…
  • Supponiamo di voler criptare l’eseguibile Cronometro.exe. Dovete visualizzare una maschera del tipo:

Creazione archivio criptato
Creazione archivio criptato
  • Poi selezionate Avanzati
Opzioni Avanzate
Opzioni Avanzate
  • Infine Parola chiave…
Impostazione Parola chiave
Impostazione Parola chiave

Ricordatevi di selezionare “Crittografa anche le informazioni sui file” per impedire che l’antivirus identifichi la presenza di un eseguibile.

Dopo che avrete creato l’archivio lo potete inviare al destinatario ricordandovi di informarlo sull’esistenza di WinRar e sulla password che avrete utilizzato, per consentigli di recuperare l’eseguibile originale.

Sostieni il blog con una piccola donazione! Grazie!

Antivirus, Explorer e le immagini ISO

Salve a tutti,

vi è mai capitato di accedere ad una cartella e trovare che Gestione Risorse (Explorer.exe) si bloccano?

Vi è mai capitato di scoprirne il motivo?

Uno dei tanti motivi che vi può capitare è il seguente: gli antivirus, come AVG, eseguono una scansione di ogni cartella che l’utente apre con Gestione Risorse. Quest’operazione blocca per un istante la cartella finché l’antivirus non ha completato la scansione. Se in tale cartella avete inserito eseguibili (*.exe) di dimensioni dell’ordine di centinaia di MB allora l’attesa può essere veramente lunga.

Per ovviare a quest’inconveniente il mio consiglio è di creare per questi eseguibili giganti (penso ad esempio ai Service Pack di Microsoft), un’immagine iso che li contenga.

Per creare l’immagine iso potete utilizzare Nero oppure altri software di masterizzazione.

Per leggere l’immagine iso vi consiglio DAEMON Tools. Questo programma vi farà vedere il file iso come se fosse un vero CD all’interno del quale troverete il vostro file originale.

Siccome i programmi antivirus per il momento non fanno una scansione dei file iso, quando accederete alla cartella contenente questi file, Gestione Risorse sarà velocissimo!

Aggiungo inoltre che se utilizzate ad esempio VMware Server vi risulterà molto utile disporre delle immagini iso in quanto sono direttamente utilizzabili come sorgente per il CD ROM virtuale.

Impostazioni CD-ROM con immagine iso
Impostazioni CD-ROM con immagine iso
Sostieni il blog con una piccola donazione! Grazie!